Ciclismo, tanti si e un ma: i consigli di Luigi Quaresima, urologo

Home / Notizie / Ciclismo, tanti si e un ma: i consigli di Luigi Quaresima, urologo
Ciclismo, tanti si e un ma: i consigli di Luigi Quaresima, urologo

Appassionato di ciclismo? Bravo!

È tra le attività sportive utili alla salute, amata in tutto il mondo tanto che solo negli USA è praticata da oltre 54 milioni di persone, di cui il 53% uomini.

Lo sviluppo economico e una migliore conoscenza  di molti temi inerenti la salute, alla forma fisica e all’ambiente, ne hanno aumentato la popolarità, giustamente : il ciclismo è, infatti,  un esercizio aerobico non traumatico, ha una provata azione protettiva cardiovascolare e contribuisce alla prevenzione di ipertensione, diabete e ictus.

Ma, come sempre accade,  c’è un “ma” ed è  riconducibile al ruolo del ciclismo nell’insorgere di sintomi urinari.

Diversi studi ne sostengono un’azione favorente dovuta alla pressione esercitata dal sellino a livello perineale, che potrebbe perfino determinare dei traumi, nell’insorgere di sintomi del basso tratto urinario (Lower Urinary Tract Simptoms, LUTS), disfunzione erettile e rialzo dei livelli ematici dell’antigene prostatico specifico (PSA).

Mentre sarebbe auspicabile un’informazione puntuale su tali possibilità agli appassionati di questo sport, purtroppo ancora pochissimo diffusa,  il mio consiglio è quello di consultare il tuo urologo di fiducia che potrà suggerirti la migliore prevenzione e, in caso di sintomi, la terapia più adeguata.

 

Bibliografia:

  1. 1999 Superstudy of Sports Participation, Annerica Sports Data, Inc.
  2. Dong Gon K., Dae Woong K, Jong Kwan P. Does Bicycle riding impact the development of lower urinary tract symptoms and sexual dysfunction in men? Korean J Urol 2011;52:350-354.
  3. Hillman M. Cycling offers important health benefits and should be encouraged. BMJ 1997;315:490.
  4. Leibovitch I, Mor Y. The vicious cycling: bicycling related urogenital disorders. Eur Urol2005; 47:277-86.
  5. Seo HS, Lee NK. Predictors of PSA screening among men over 40 years of age who had ever heard about PSA. Korean J Urol 2010; 51:391-7.
  6. Han MC, Kim JS, Shim BS. Analysis of the risk factors related to progression of chronic prostatitis. Korean J Urol 2005;51:391-7.